Under 18
I nostri ragazzi delle giovanili U18

INFO CATEGORIA

Under 18
Annata 1998 / '99 / '00
Giorni Allenamento
Martedì e Giovedì
E-Mail

PAVULLO BASKET 45
CNBM BASKET 53
(12-15;13-14;15-12;5-11) 

Pavullo: Lauria (c) 5, Goglia 8, Ferrari, Fontanesi, Serri L. 9, Pugliese R., Gianaroli 2, Superbi, Pugliese E., Abdelati, Ingrami 4, Baruffi 17.

3g 18
U18, La squadra durante un time-out
- Pavullo 22/12/17 - dal nostro inviato speciale sul campo 
Tra ciò che gli artisti proprio non tollerano durante le loro esibizioni ci sono sicuramente i ritardari. Ebbene oggi i nostri artisti ce lo hanno proprio fatto notare. Siete entrati in ritardo? Ve ne pentirete, "la prossima volta ci si accomoda tutti in tribuna prima che lo spettacolo abbia inizio" è sembrato volessero dirci con la prestazione odierna. Squadra bolognese ospite permettendo, l'idea era di ribadire la ottima prestazione di Domenica 17 Dicembre contro Vergato.
Da quel poco che ricordo ogni volta che si affronta una bolognese doc la partita assume i connotati di una gara molto intensa, dal corpo a corpo sempre al limite e dai risultati sempre in bilico. Detto fatto; salgo di corsa sulle scale in ferro per accedere alla tribuna della palestra di Sant'Antonio di Pavullo, ripetendomi "questi spettacoli non si possono perdere, come si fa a non arrivare in tempo, la prossima volta guai a chi mi impedirà di arrivare in orario", ma siamo sotto Natale e dobbiamo essere tutti più buoni. E allora entro finalmente e subito l'occhio corre agli atleti che strategicamente coprono tutto il parquet e questo già mi piace; poi dò una occhiata al tabellone e gli ospiti sono avanti di 4 punti cosa che non mi dispiace. Buona sera a tutti i conoscenti e prendo il mio solito posto in solitaria dal quale cerco di capire, carpire ed imparare qualcosa di questo sport meraviglioso.
Dalla formazione appare chiaro che siamo già in rotazione, quasi quasi come i grandi team e in minimo affanno la panca tiene la partita. Subito mi appello a chi è stato più educato di me e ha assistito alla partita dall'inizio per sapere come sono partiti. Non male mi si dice. Arriva Una chiamata dal coach in un momento importante, non male, nel frattempo mi concentro sulla partita e per prima cosa mi sembra di notare quella continuità che tanto speravo io, ma sicuramente tutti i tifosi insieme a me, di vedere rivalità con squadre di spessore. Mi avevano parlato di un n°4 avversario "indemoniato" all'andata ma qui noto una gabbia, tra lui e il ferro che lo continene e respinge ottimamaente il più delle volte; insomma i nostri in una difesa a zona con disturbo del portatore appena questi si espone o si distrae riescono a contenere un team non trascendentale ma rapido e con qualche spiccata tendenza al tiro di precisione.
Man mano che il tempo scorre, un alone di morbidezza e scarsa cattiveria agonistica va via via sotituendosi allo smalto iniziale rallentando di fatto gli interventi a rimbalzo e le veloci aperture e ripartenze, alle quali i bolognesi si affondano sempre puntuali ed esplosivi. Altra buona chiamata di timeout a dimostrare che la guida è conscia dei break avversari e del pericolo di tracollo, ma i nostri con Baruffi, sempre in gran spolvere a rimbalzo difensivo e a segno al ferro con 19 punti, e con un buon Serri Lorenzo che infila una bella tripla, fanno sembrare che la partita sia a portata di mano. La risorsa Fontanesi in questo giro è chiamato agli straordinari e non delude, forse l'avversario di maggior caratura sminuisce la prestazione di qualche nostro eroe un pò a corto di fiato. Capitan Lauria difende tarantolato ma perde smalto e precisione in attacco sprecando importanti energie nei contropiedi non finalizzati.
Nonostante la fine del terzo quarto in parità, siamo con l'acqua alla gola e non bastano le chiamate puntuali di un Signor Trisiello che sembra il fratello taciturno e attento di quello visto nell'ultimo match casalingo.
No, proprio no invece la quarta frazione che mostra una lenta inesorabile tendenza a rallentare con qualche finezza tecnica che infiamma il pubblico ma non incrementa il punteggio. I bolognesi invece rimangono più lucidi e firmano da 3 punti il vantaggio ed il distacco. Quando poi un crampo ferma l'MVP Baruffi la resa è evidente e anche se avremmo il materiale umano per infilare qualche tiro, vedi l'ovvia entrata di Goglia, tra gli ultimi ad arrendersi, assieme a Serri ed un Ingrami volenteroso, ma ben imbrigliato nella marcatura stretta all'interno dell'area piccola, dove questa volta i nostri eroi depongono le ultime velleità.
Carissimi atleti, ogni partita è una esperienza di vita che non finisce al suono della sirena ma continua senza mai fermarsi nella vostra memoria ininterrottamente e verrà accantonata tra i bei ricordi se sarete sicuri di aver dato il massimo, al contrario se non vorrete ricordarla avrete sempre la partita successiva a darvi una nuova opportunità di fare meglio e soprattutto potrete fare ancora e ancora e ancora quello per cui sicuramente vi siete avvicinati alla pallacanestro. Giocare.
 

MVP: MATTEO BARUFFI: Doppia-doppia tra punti e rimbalzi per una delle sue migliori prestazioni di sempre. Peccato i crampi lo abbiamo costretto ad un ritiro preventivo, avrebbe potuto indirizzare la gara su un binario differente.